Io, nella mia prima vita


Il classico bravo ragazzo della porta accanto.(scherzo!)

Musicista nel cuore, creatore di suoni 

che ama, ma non crede più nell’amore universale, questo tipo di amore non è mai esistito, basta aprire un giornale per smettere di sperare. Babilonia non la amo, meglio stare in mezzo al mare.

Dell’ inconcludenza ne ho fatto, un arte in questo mondo tutto distopia.

Correre a vuoto, andando da un punto ad un altro, non facendo la via piu’ breve, la via piu’ facile, seguendo tracciati strani, percorsi casuali, vie sconosciute.

.Questa è la mia vita, dall ‘America all ‘Australia, anni su anni in giro per il mondo, per poi ritrovarsi straniero nella propria casa, nella stanza dove si esaudiscono i desideri, ma non i tuoi, quelli degli altri.

Annunci