Stranizza d’ amuri – Franco Battiato

‘Ndo vadduni da Scammacca
Nel vallone di Scammacca

i carritteri ogni tantu
I carrettieri ogni tanto

lassaunu i loru bisogni
Lasciavano i loro bisogni

e i muscuni ciabbulaunu supra
E i mosconi ci volavano sopra

jeumu a caccia di lucettuli …
Andavamo a caccia di lucertole

a litturina da Ciccum-Etnea
Il vagone della Circumetnea

i saggi ginnici ‘u Nabuccu
I saggi ginnici, il Nabucco

a scola sta finennu.
La scuola sta finendo.

Man manu ca passunu i jonna
Man mano che passano i giorni

sta frevi mi trasi ‘nda ll’ossa
Questa febbre mi entra nelle ossa

ccu tuttu ca fora c’è a guerra
Anche se fuori c’è la guerra

mi sentu stranizza d’amuri … l’amuri
Mi sento una stranezza d’amore…L’amore

e quannu t’ancontru ‘nda strata
E quando ti incontro per strada

mi veni ‘na scossa ‘ndo cori
Mi viene una scossa nel cuore

ccu tuttu ca fora si mori
E anche se fuori si muore

na mori stranizza d’amuri … l’amuri.
Non muore questa stranezza d’amore…L’amore.

Annunci