Zombie – The Cranberries 

Un’altra testa cade lentamente

Un bambino è preso umilmente

E la violenza causa un tale silenzio

Con chi stiamo sbagliando

Ma tu vedi: non sono io

Non è la mia famiglia

Nella tua testa, nella tua testa, stanno combattendo

Con i loro carri armati e le loro bombe

E le loro bombe e le loro pistole

Nella tua testa stanno piangendo

Nella tua testa, nella tua testa

Zombi, zombi, zombi

Cosa c’è nella tua testa, nella tua testa?

Zombi, zombi, zombi

Un’altra madre è stata colpita dalla tragedia:

Un figlio è sopraffatto

Quando la violenza causa silenzio

Stiamo sbagliando per forza

È la stessa vecchia storia fin dal 1916

Nella tua testa, nella tua testa combattono ancora  

Con i loro carri armati, e le loro bombe

E le loro bombe e le loro pistole

Nella tua testa, nella tua testa giacciono

Runaway –  Aurora 

AURORA (Bergen, 15 giugno 1996), è una cantautrice e cantante norvegese.

Artista emergente, è stata messa sotto contratto a soli 17 anni dalla Decca Records,si è esibita in numerosi talk show norvegesi. L’album di debutto si chiamerà Winter Bird e uscirà a gennaio 2016.

Nata a Bergen, città costiera della Norvegia dell’Ovest caratterizzata dai numerosi fiordi e dalle montagne che la circondano, a sei anni impara da autodidatta il pianoforte e comincia a scrivere le proprie canzoni all’età di dieci anni. A tredici anni si esibisce in pubblico per la prima volta. Una parte importante della sua formazione musicale la deve all’ascolto durante l’adolescenza di Bob Dylan, Leonard Cohen e Johnny Cash, di cui ammira fin da subito la capacità di raccontare storie attraverso la musica.

Fonte: Wikipedia 

“Non esiste una soluzione militare”.

11 settembre 2015 

“Non esiste una soluzione militare”. Non lascia spazio a dubbi il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon in merito alla situazione in Siria. In un’intervista rilasciata alla Radio Vaticana in prossimità della visita del Santo Padre all’Onu (25 settembre), il segretario generale invoca il dialogo politico perché “stanno combattendo da oltre quattro anni e mezzo; sono morte oltre 250 mila persone, ci sono 4 milioni di profughi e 12 milioni di persone sono coinvolte direttamente in questa crisi”. I tentativi finora non sono mancati come l’accordo di Ginevra nel 2012 ma adesso per Ban Ki-moon, occorre che i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza “si riuniscano e dimostrino la loro unità di intenti in questo momento difficile”. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Siria-Ban-Kimoon-Non-esiste-una-soluzione-militare-2d39f1e5-0c7c-4bae-b575-e1a024c9cf1f.html

Siria e dintorni, una regione tormentata

  
Link a Storia della Siria

Link a Siria Siria 2

Fonte Wikipedia

In Siria nel corso del 2011 sono scoppiate delle sommosse popolari, nel più ampio contesto della primavera araba, e il governo della Libia ha ufficialmente interrotto le relazioni con il governo della Siria, a favore del Consiglio nazionale siriano.[5] Le sommosse sono degenerate in una guerra civile, ancora in corso, tra le forze governative e quelle ribelli. Secondo un comunicato della Associated Press al momento dell’ultima stima dell’ONU i morti erano calcolati fino a circa 100.000. Nello stesso comunicato della metà del 2014, l’ONU dichiarava che il conteggio delle vittime sarebbe stato sospeso

 Siria Religione:

È garantita la libertà dei culti religiosi, anche se la costituzione prevede che il presidente debba essere di religione islamica.

La maggioranza della popolazione (64%) è di fede sunnita, mentre il 26% della popolazione appartiene ad altre correnti musulmane come i drusi (soprattutto a sud) e gli alauiti, un ramo degli sciiti; questi ultimi rivestono un ruolo politico particolare, in quanto i comandi delle forze armate e lo stesso presidente appartengono alla minoranza alauita.

Circa il 10% della popolazione è di fede cristiana, presente soprattutto nel nord del paese e aderente per metà alla Chiesa greco-ortodossa di Antiochia, e per il resto divisa fra Chiesa cattolica, nelle sue varie comunità (melchiti, maroniti, siri, armeno)

William Faulkner

  

“Non sforzarti di essere migliore degli altri, cerca di essere migliore di te stesso”. 

William Cuthbert Faulkner, nato a Falkner (New Albany, 25 settembre 1897 – Byhalia, 6 luglio 1962), è stato uno scrittore, sceneggiatore, poeta e drammaturgo statunitense, vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1949 e considerato uno dei più importanti romanzieri statunitensi, autore di opere spesso provocatorie e complesse.

La tua pupilla è azzurra quando ridi

La tua pupilla è azzurra quando ridi

la sua dolce chiarezza mi ricorda

il fulgore tremulo del mattino

che si riflette nel mare.

La tua pupilla è azzurra e quando piangi

le lacrime trasparenti la velano,

come gocce di rugiada

sopra una violetta.

La tua pupilla è azzurra e se un’idea

come un punto di luce in fondo brilla,

mi sembra nel cielo della sera

una perduta stella.

Gustavo Adolfo Bécquer

  

Pupilla di Jacopo Foggini (2004)

Amici

Lo stesso link a YouTube, qui si vede subito il video mentre nel post sottostante no. Perchè?

**********

Nascere e morire. Il resto è sogno, 

interrotto da qualche insignificante sprazzo di veglia.
**********
Amici

Il rosso marziano illumina le notti

e il balenare dei sogni ne riluce

che bel rosso, amici

contubernali, compagni di pranzi e di cene

spezziamo il pane, facciamo mille atti assieme

l’adorabile tempo ci conduce

lo strepitoso esordio di una marcia

il fremito dei boschi, il vento mi disperde in mille rivoli

tra i frassini

sono pieno di echi, tramite sono di vita

mi respiro come aria pura

le imprese straordinarie di un eroe

i mille astuti agguati di un bandito

sono meno complicati del gesto di un amico

la scoperta di un nuovo continente

l’irresistibile ascesa di un capo

il pianto sfrenato di una vedova

nulla sono in confronto al gesto di un amico

amici

un detto greco dice: “Non ci sono amici”

Ma che m’importa dei greci

***************
Manlio Sgalambro (Lentini, 9 dicembre 1924 – Catania, 6 marzo 2014) è stato un filosofo, saggista, poeta e cantautore italiano.
La sua opera filosofica è stata definita di orientamento nichilista, definizione più volte respinta da Sgalambro stesso e si può piuttosto definire un’originale sintesi tra l’anti-idealismo di Arthur Schopenhauer il materialismo e pessimismo di Giuseppe Rensi.

Sgalambro è noto al grande pubblico principalmente per la collaborazione con il cantautore Franco Battiato.

Amici non ci sono amici – Manlio Sgalambro

*

http://youtu.be/ueti7OXeM-M

Nascere e morire. Il resto è sogno, 
interrotto da qualche insignificante sprazzo di veglia.

*********

Amici

Il rosso marziano illumina le notti

e il balenare dei sogni ne riluce

che bel rosso, amici

contubernali, compagni di pranzi e di cene

spezziamo il pane, facciamo mille atti assieme

l’adorabile tempo ci conduce

lo strepitoso esordio di una marcia

il fremito dei boschi, il vento mi disperde in mille rivoli

tra i frassini

sono pieno di echi, tramite sono di vita

mi respiro come aria pura

le imprese straordinarie di un eroe

i mille astuti agguati di un bandito

sono meno complicati del gesto di un amico

la scoperta di un nuovo continente

l’irresistibile ascesa di un capo

il pianto sfrenato di una vedova

nulla sono in confronto al gesto di un amico

amici

un detto greco dice: “Non ci sono amici”

Ma che m’importa dei greci

****************

Manlio Sgalambro (Lentini, 9 dicembre 1924 – Catania, 6 marzo 2014) è stato un filosofo, saggista, poeta e cantautore italiano.

La sua opera filosofica è stata definita di orientamento nichilista, definizione più volte respinta da Sgalambro stesso e si può piuttosto definire un’originale sintesi tra l’anti-idealismo di Arthur Schopenhauer  il materialismo e pessimismo di Giuseppe Rensi.
Sgalambro è noto al grande pubblico principalmente per la collaborazione con il cantautore Franco Battiato.