La tua pupilla è azzurra quando ridi

La tua pupilla è azzurra quando ridi

la sua dolce chiarezza mi ricorda

il fulgore tremulo del mattino

che si riflette nel mare.

La tua pupilla è azzurra e quando piangi

le lacrime trasparenti la velano,

come gocce di rugiada

sopra una violetta.

La tua pupilla è azzurra e se un’idea

come un punto di luce in fondo brilla,

mi sembra nel cielo della sera

una perduta stella.

Gustavo Adolfo Bécquer

  

Pupilla di Jacopo Foggini (2004)

Amici

Lo stesso link a YouTube, qui si vede subito il video mentre nel post sottostante no. Perchè?

**********

Nascere e morire. Il resto è sogno, 

interrotto da qualche insignificante sprazzo di veglia.
**********
Amici

Il rosso marziano illumina le notti

e il balenare dei sogni ne riluce

che bel rosso, amici

contubernali, compagni di pranzi e di cene

spezziamo il pane, facciamo mille atti assieme

l’adorabile tempo ci conduce

lo strepitoso esordio di una marcia

il fremito dei boschi, il vento mi disperde in mille rivoli

tra i frassini

sono pieno di echi, tramite sono di vita

mi respiro come aria pura

le imprese straordinarie di un eroe

i mille astuti agguati di un bandito

sono meno complicati del gesto di un amico

la scoperta di un nuovo continente

l’irresistibile ascesa di un capo

il pianto sfrenato di una vedova

nulla sono in confronto al gesto di un amico

amici

un detto greco dice: “Non ci sono amici”

Ma che m’importa dei greci

***************
Manlio Sgalambro (Lentini, 9 dicembre 1924 – Catania, 6 marzo 2014) è stato un filosofo, saggista, poeta e cantautore italiano.
La sua opera filosofica è stata definita di orientamento nichilista, definizione più volte respinta da Sgalambro stesso e si può piuttosto definire un’originale sintesi tra l’anti-idealismo di Arthur Schopenhauer il materialismo e pessimismo di Giuseppe Rensi.

Sgalambro è noto al grande pubblico principalmente per la collaborazione con il cantautore Franco Battiato.

Amici non ci sono amici – Manlio Sgalambro

*

http://youtu.be/ueti7OXeM-M

Nascere e morire. Il resto è sogno, 
interrotto da qualche insignificante sprazzo di veglia.

*********

Amici

Il rosso marziano illumina le notti

e il balenare dei sogni ne riluce

che bel rosso, amici

contubernali, compagni di pranzi e di cene

spezziamo il pane, facciamo mille atti assieme

l’adorabile tempo ci conduce

lo strepitoso esordio di una marcia

il fremito dei boschi, il vento mi disperde in mille rivoli

tra i frassini

sono pieno di echi, tramite sono di vita

mi respiro come aria pura

le imprese straordinarie di un eroe

i mille astuti agguati di un bandito

sono meno complicati del gesto di un amico

la scoperta di un nuovo continente

l’irresistibile ascesa di un capo

il pianto sfrenato di una vedova

nulla sono in confronto al gesto di un amico

amici

un detto greco dice: “Non ci sono amici”

Ma che m’importa dei greci

****************

Manlio Sgalambro (Lentini, 9 dicembre 1924 – Catania, 6 marzo 2014) è stato un filosofo, saggista, poeta e cantautore italiano.

La sua opera filosofica è stata definita di orientamento nichilista, definizione più volte respinta da Sgalambro stesso e si può piuttosto definire un’originale sintesi tra l’anti-idealismo di Arthur Schopenhauer  il materialismo e pessimismo di Giuseppe Rensi.
Sgalambro è noto al grande pubblico principalmente per la collaborazione con il cantautore Franco Battiato.