Se…” di Ruyard Kipling

Se riuscirai a non perdere la testa quando tutti la perdono intorno a te, dandone a te la colpa; 

se riuscirai ad aver fede in te quando tutti dubitano e mettendo in conto anche il loro dubitare; 

se riuscirai ad attendere senza stancarti nell’attesa, 

se, calunniato, non perderai tempo con le calunnie, 

o se, odiato, non ti farai prendere dall’odio, 

senza apparir però troppo buono o troppo saggio;

se riuscirai a sognare senza che il sogno sia il padrone; 

se riuscirai a pensare senza che pensare sia il tuo scopo, 

se riuscirai ad affrontare il successo e l’insuccesso 

trattando quei due impostori allo stesso modo 

se riuscirai ad ascoltare la verità da espressa 

distorta da furfanti per intrappolarvi gli ingenui, 

o a veder crollare le cose per cui dai la tua vita 

e a chinarti per rimetterle insieme con mezzi di ripiego;
se riuscirai ad ammucchiare tutte le tue vincite 

e a giocartele in un sol colpo a testa-e-croce, 

a perdere e a ricominciar tutto daccapo, 

senza mai fiatare e dir nulla delle perdite; 

se riuscirai a costringere cuore, nervi e muscoli, 

benché sfiniti da un pezzo, a servire ai tuoi scopi, 

e a tener duro quando niente più resta in te 

tranne la volontà che ingiunge: “tieni duro! “;
se riuscirai a parlare alle folle serbando le tue virtù, 

o a passeggiar coi Re e non perdere il tuo fare ordinario; 

se né i nemici o i cari amici riusciranno a colpirti, 

se tutti contano per te, ma nessuno mai troppo; 

se riuscirai a riempire l’attimo inesorabile 

e a dar valore ad ognuno dei suoi sessanta secondi, 

il mondo sarà tuo allora, con quanto contiene, 

e – quel che è più, tu sarai un Uomo, ragazzo mio! 

Se…” di Ruyard Kipling 

Periscope l’App dell’anno

  
L’ App Periscope, permette a chiunque di trasmettere  qualsiasi cosa in diretta, da qualunque luogo. Basta inquadrare con uno smartphone e dare il via allo streaming video, a cui tutti possono accedere liberamente come spettatori.

Uno strumento dalle grandi potenzialità. Un’App di questo tipo, se impiegata a dovere, può costituire uno strumento utile per fare informazione, proiettando l’utente ovunque, in tempo reale, ciò che viene inquadrato corrisponde all’occhio dell’utente. Questo permette di entrare in diretto contatto con realtà di tutto il mondo. 

È possibile esprimere un apprezzamento per ciò che viene trasmesso assegnando dei cuori (una sorta di “like”), oppure con commenti.

Di quello che si trasmette, a differenza degli altri social network, non resta niente, forse, solo per pochi minuti.

Dal sito ufficiale dai co-fondatori Kayvon Beykpour e Joe Bernstein:
“Poco più di un anno fa siamo stati affascinati dall’idea di poter scoprire il mondo attraverso gli occhi di qualcun altro. Come sarebbe osservarlo attraverso lo sguardo di chi protesta in Ucraina? O guardare l’alba da una mongolfiera in Cappadocia? Potrebbe sembrare folle, ma abbiamo voluto costruire qualcosa di molto vicino al teletrasporto. Anche se ci sono molti modi di scoprire eventi e luoghi, abbiamo capito che nulla è meglio dei video in diretta per fare un’esperienza. Un’immagine può forse valere più di mille parole, ma i video live possono portarvi in qualunque posto e mostrarvelo.”