Oscurità

Sparano al fratello
vedi
nato in cattività
e i grandi solitari
guerra pazzia pace
tra noi
stesso sangue
e non c’è più nessuno
vedi
ballano alla finestra
sporgono dai davanzali
guarda
quei piccioni spargono
i loro resti
di corpi lasciati
sulla scia
di antichi legami
e se non credi a Dio
credi almeno a Eva
senti
come amava
afflosciarsi sul mondo
braccia cosce dita
di una madre
amata
scortata
fino alla morte
ed era morte piena
vita
inconfondibile vita là
alle finestre

Insolite Armonie – Maria Caterina Puddu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...