Tutto l’universo obbedisce all’amore – Franco Battiato 

Rara la vita in due fatta di lievi gesti,

e affetti di giornata

consistenti o no,

bisogna muoversi

come ospiti, pieni di premure

con delicata attenzione

per non disturbare

ed è in certi sguardi che

si vede l’infinito

Stridono le auto

come bisonti infuriati,

le strade sono praterie

accanto a grattacieli assolati,

come possiamo

tenere nascosta…

la nostra intesa

ed è in certi sguardi

che s’intravede l’infinito

Tutto l’universo obbedisce all’amore

come puoi tenere

nascosto un amore.

ed è così

che ci trattiene

nelle sue catene,

Tutto l’universo obbedisce all’amore

Come possiamo 

tenere nascosta

 la nostra intesa

ed è in certi sguardi…

che si nasconde l’infinito

Tutto l’universo obbedisce all’amore

come puoi tenere

nascosto un amore.

ed è così

che ci trattiene

nelle sue catene,

Tutto l’universo obbedisce all’amore

obbedisce all’amore

Testo di Franco  Battiato e Manlio Sgalambro (Lentini, 9 dicembre 1924 – Catania, 6 marzo 2014) è stato un filosofo, saggista, poeta e autore di molti testi delle canzoni di Franco Battiato, partecipando come cantante ad alcuni dei suoi lavori in studio e nei concerti dal vivo.

« Il nascere e il morire sono i due momenti unicamente reali. Il resto è sogno, interrotto da qualche insignificante sprazzo di veglia. »
(Manlio Sgalambro, Aria di Federico, da Il cavaliere dell’intelletto)

“Tutto l’universo obbedisce all’amore”
Magari fosse vero, qui sulla terra nel nostro piccolo universo l’amore sembra scomparso: guerre, omicidi, femminicidi,disastri umani e naturali ogni 
giorno, forse era meglio intitolarla “Quasi tutto l’universo obbedisce all’amore” ma sarebbe stato un titolo orribile.Dicono gli scienziati che nell’universo regna il caos,scontri tra galassie,materia oscura e buchi neri. Altro che amore. Ma forse Sgalambro si riferisce ad un altro universo e si sa che ne esistono molti altri.

Annunci

3 thoughts on “Tutto l’universo obbedisce all’amore – Franco Battiato 

  1. Franco Battiato è tra i miei cantanti preferiti e quezta crase per me ha un significato sublime. Io la guardo da un’altra angolatura: vedo lo scorrere delle stagioni con la caduta delle foglie, le nuove gemme, il frutto, vedo un tralcio che si tende a tentoni, come un cieco, per raggiungere un appoggio dove può proseguire la sua crescita, penso al ciclo delle maree, agli uccelli che migrano seguendo un ordine celeste, penso ai mammiferi che partoriscono e accudiscono la propria prole con amore e senza che nessuno abbia insegnato loro come fare. Questo è l’universo che obbedisce all’amore; “l’amor che move il sole e l’altre stelle” almeno io e Dante la pensiamo alla stessa maniera, ciao Tony, buona serata. Giusy

    Mi piace

  2. in certi sguardi si vede l’infinito, proprio vero. ho dentro di me i suoi occhi azzurro cielo, grandi come il cielo, nei quali amo perdermi. ho dentro la mia mente e la mia anima il suo sguardo malinconico ed enorme in un tardo pomeriggio di dicembre, nei corridoi di un grande edificio. sembra un aggettivo inconsueto enorme, per uno sguardo. dentro ai suoi occhi c’è una storia, ci sono sensazioni, sentimenti, ci sono migliaia di chilometri. perdona il mio sbrodolamento un po’ retorico. a presto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...