L’ultima crociera

 

Domenica scorsa,  900 morti annegati come sardine in scatola

Profughi paganti come se andassero in crociera.

I padroni del mondo si riuniscono giovedì per decidere niente, alla faccia del l’urgenza e dell’invasione di carrette del mare senza soluzione di continuità.

Mentre nel deserto i morti giacciono a strati nel’ indifferenza del l’occidente.

Il canale di Sicilia è un cimitero con migliaia di morti senza bara, divorati dai pesci che finiscono sulle nostre tavole.

Dicono i potenti: non possiamo andarli a prenderli perché sarebbe una dichiarazione di guerra, ma mentono sapendo di mentire perché in Libia non c’è nessun governo

Quante guerre inutili hanno fatto le nazioni unite con risultati disastrosi

Perché non ci mandano le forze militari dell’ONU?

Perché si parla solo dei morti dei barconi mentre in Africa muoiono a milioni, Ebola c’è ancora , non è scomparsa perché non se ne parla.

Almeno un milioni di profughi che fuggono dalle guerre e dalla fame nera e dalle pazzie dei dittatori.

Basterebbe una nave da crociera (come condanna a fare l’inchino)nei porti della Libia, i carceri di Misurata sono pieni da anni di profughi che chiamano “fiume”il mediterraneo. Costerebbe di meno di *”Triton” con motovedette e aerei che ne salvano 30 su 900 e sono un incentivo per i trafficanti di esseri umani trattati come vermi.

Vergognatevi, io mi vergogno.

**************************

*“Triton” ha sostituito le missioni attive nel Mediterraneo: sia le altre di Frontex sia quella nazionale di “Mare Nostrum”. A “Triton” partecipano 29 paesi, ed è stata finanziata dall’Unione europea con 2,9 milioni di euro al mese: circa due terzi in meno di quanti erano destinati a Mare Nostrum. A differenza di “Mare Nostrum”, inoltre, “Triton” prevede il controllo delle acque internazionali solamente fino a 30 miglia dalle coste italiane: il suo scopo principale è il controllo della frontiera e non il soccorso.

Annunci